intestazione

Business Unit

POLIS  è suddiviso in “unità di business” (BU) di POLIS, focalizzate su uno dei temi di azione di POLIS (Mobilità, Edilizia Sostenibilie e Beni CulturaLi), per l’organizzazione di servizi che collegano imprese (fornitrici e fruitrici di competenze e tecnologie, della filiera delle costruzioni, dei servizi avanzati, dell'ICT ecc.), Università e centri di ricerca e trasferimento tecnologico del territorio e le amministrazioni locali.

BU edilizia sostenibile e tecnologie ambientali per le città e le aree industriali

  • il risparmio energetico degli edifici, gestione degli impianti e delle reti di approvvigionamento e consumo di energia, inclusi i sistemi, tecnologie di produzione di energia da fonti rinnovabili, la cogenerazione, nuove modalità di costruzione per l’edilizia sostenibile, ecc.;
  • lo sviluppo del sistema urbano e industriale locale secondo una prospettiva di sostenibilità, basato sulla riduzione dell’impatto ambientale dei processi produttivi, l’utilizzo di materiali e trattamenti eco-sostenibili, la gestione e valorizzazione degli scarti di produzione, la creazione di reti di condivisione della produzione e del consumo dell'energia;
  • il ciclo dei rifiuti;
  •  l’utilizzo sostenibile delle risorse idriche, ecc.

BU mobilità sostenibile e gestione intelligente dei flussi in ambito urbano (smart cities)

  • Progetti di riorganizzazione del traffico e dei flussi logistici; la riorganizzazione dei rifornimenti giornalieri alle aree urbane;
  • la possibile integrazione in centri integrati di servizio per i trasporti su gomma intra e interdistrettuali;
  • la diffusione di reti di rifornimento e l’uso di veicoli e flotte con motorizzazioni a basso impatto ambientale;
  • sistemi e servizi per infomobilità, organizzazione ed integrazione tra servizi di TPL, pianificazione territoriale e del traffico

BU conservazione e fruizione dei beni culturali e gestione dei flussi turistici

  • il bene culturale come centro di una filiera di ricerca scientifica (umanistica, tecnologica, delle scienze naturali, ecc.) che partendo dai problemi di recupero, restauro, conservazione, passa a quelli della fruizione sostenibile l’utilizzo delle nuove tecnologie per la gestione e l’indirizzamento dei flussi turistici in modo compatibile con la vivibilità dei cittadini, la conservazione del patrimonio culturale (inclusa la sostenibilità economica della conservazione), l’espansione delle attività culturali.

Vi sono poi temi trasversali, e questi possono essere oggetto se non di BU almeno di progetti speciali affidati a team specifici. Uno di questi temi è la “sicurezza e la protezione” (security and safety), in primo luogo dei cittadini, ma poi anche delle infrastrutture di maggior valore: protezione delle reti energetiche, delle infrastrutture critiche, dei mezzi di trasporto e dei luoghi d’interesse turistico e/o affollati e` un elemento imprescindibile per un uso sostenibile delle città ed un’alta qualità di vita e comfort dei cittadini.

Joomla 2.5 Templates designed by Web Hosting Reviews