intestazione

Esimple vince il Mind The Bridge!

Con il progetto “in3Dgallery” Esimple, azienda aggregata a Polis, si aggiudica un posto in prima fila nell’acceleratore d’impresa di Mind The Bridge, importante fondazione che si occupa di selezionare e finanziare start up di talento.

Tutto è iniziato solo qualche mese fa, dopo il primo girone di eliminazione via web, Esimple e la sua in3Dgallery entrano nella rosa dei 53 finalisti coinvolti nella prima fiera italiana delle start up e del digitale: TechCruch Italy. (http://www.techcrunch-italy.com/)

Era un torrido 27 settembre ed Esimple era tra le start up che affollavano il Globe Theatre, nella cornice di Villa Borghese.

L’evento, in assoluta prima edizione, ha risonanza internazionale e rappresenta lo sbarco in Italia di uno dei più autorevoli blog americani di tecnologia ed innovazione: TechCrunch.com (http://techcrunch.com/)

Esimple supera anche questo girone di eliminazione e viene subito invitato a partecipare al Boot Camp (http://seedquest.mindthebridge.org/bootcamp/). Il giorno dopo è a Trento, nell’istituto europeo dell’innovazione e della tecnologia (http://www.eitictlabs.eu/) per una due giorni no-stop: il progetto in3Dgallery(http://in3dgallery.com/) viene presentato a mentors ed investitori, acquisisce spessore e convince anche nel modello di business.

Per qualche settimana in Esimple sono tutti con il fiato sospeso, fino a che arriva la tanto attesa telefonata: è il 27 ottobre ed è l’ora di correre a Milano, nella prestigiosa sede del Corriere della Sera di Via Solferino, per l’ultimo girone di eliminazione(http://venturecamp.mindthebridge.org/) prima di volare a San Francisco.

Ma veniamo ad oggi: due dei soci sono appena volati negli States, gli altri due sono rimasti ad Arezzo, a tenere il comando dello staff.

A San Francisco, Esimple, con il neo-costituito spin-off “in3Dgallery”, è entrata nella culla per eccellenza delle più importanti start up di successo degli ultimi anni, ed ha vinto, oltre ad una partecipazione economica in società da parte della fondazione, un percorso di formazione ed accelerazione della durata di tre mesi.

Ma non finisce qui.. il 2013 vede nascere, in seno a Mind The Bridge, Mind The Seed ovvero un fondo di seed venture, con base negli Stati Uniti, che si propone di investire nelle migliori start up che partecipano ai diversi programmi previsti dalla fondazione.

Con MTS nasce quindi il primo investitore istituzionale nelle start up, una realtà che può contare su una nuova generazione di imprenditori, sia italiani che stranieri, e che pone nuovi obiettivi alle attività no-profit di MTB: creare valore per gli investitori attraverso storie di successo.

Musica per le orecchie di Esimple: che può contare non solo sulle competenze di chi li accoglierà a San Francisco ma anche sulla disponibilità di capitali con cui far crescere le proprie idee.

Ma le promesse di MTB non finiscono qui: il 2013 è anche l’anno della espansione internazionale. Le aziende che nascono qui, ce lo dicono i fondatori, sono “globally minded”, ovvero hanno sì centro il Silicon Valley per business, strategia e marketing ma mantengono, al contempo, un cuore pulsante in Europa: con laboratori di ricerca e sviluppo.

Tutto fa pensare che per Esimple il 2013 sia l’anno della svolta: finalmente in America, finalmente in un team pronto ad investire sulle loro idee, finalmente a contatto con una realtà che pensa in grande e che si sposa alla perfezione con quello che è sempre stato il loro motto “be the first, be innovative, be different”.

Joomla 2.5 Templates designed by Web Hosting Reviews