intestazione

Progetto SISSI

Entra nel vivo lo sviluppo del Progetto SISSI Sistema Intermodale integrato per la sicurezza ed il segnalamento su rotaia, finanziato dalla Regione Toscana, all’interno del “Avviso pubblico per manifestazione d’interesse per il sostegno a progetti strategici di ricerca industriale e sviluppo sperimentale delle imprese toscane in materia di ICT e meccanica avanzata” del Programma Attuativo Regionale del Fondo Aree Sottoutilizzate 2007-2013 (di seguito PAR del FAS) - P.I.R. 1.1, sottoprogetto 1.1.B, Linea di azione 1.1.

Il progetto si pone l'obiettivo di sviluppare un nuovo portale multifunzione e multi-sensore, in grado di rilevare alcuni dei parametri principali legati alla sicurezza del materiale rotabile in transito, integrato con un nuovo sistema di telecomunicazioni terra-bordo, in grado questo di garantire una efficace gestione di una crescente mole di dati relativi alla sicurezza ed ai servizi. I portali multifunzione esistenti, attualmente non interagiscono con il sistema di segnalamento e si limitano ad allertare il personale preposto. Obiettivo del progetto è quello di realizzare un sistema con i relativi sensori che implementi in modo sicuro le rilevazioni di anomalie:

  • di temperatura
  • di profilo
  • di carico dei convogli,
  • della pressione del pantografo sulla linea di contatto
  • di criticità meccaniche sugli assi in transito

in modo che tali funzionalità possano ingenerare l’attuazione automatica delle contromisure che si traducono nel tempestivo arresto del convoglio. Il sistema, inoltre, garantirà il riconoscimento automatico del convoglio in transito, treno o tram, supportando cosi lo sviluppo del trasporto intermodale in ambito metropolitano (i cosiddetti sistemi tram-treno), e contribuendo così indirettamente alla riduzione dell’impatto ambientale dovuto alla mobilità urbana. Tale portale verrà integrato con un innovativo sistema di telecomunicazioni terra-bordo basato su nuove tecnologie wireless a banda larga (LTE, WIMAX ecc.) in grado di gestire e trasmettere dati relativi alla sicurezza di marcia da e verso le centrali di controllo e in grado di superare i limiti degli attuali protocolli di comunicazione basati su GSM.

Il progetto con una durata prevista di 36 mesi, verrà sviluppato attraverso una precisa distribuzione delle attività tra i partner e con un attento monitoraggio da parte della capofila che garantirà la comune adozione di metodologie di controllo e gestione che garantiscano uno sviluppo rispettoso dei tempi e degli obiettivi, anche con chiare indicazioni e strumenti di verifica sul raggiungimento degli obiettivi progettuali prefissati. Il progetto presenta un elevato grado di innovazione e ricerca mirando sia allo sviluppo di sensori altamente avanzati sia ad una architettura infrastrutturale che garantisca i massimi livelli di sicurezza (SIL 4).

I partners di progetto sono: Thales Italia (Capofila), CNIT – Consorzio nazionale Interuniversitario per le Telecomunicazioni, SelexElsag e SICE. Sotto il coordinamento dei partner partecipano allo sviluppo del progetto anche : Università di Firenze – MICC, Scuola Superiore S.Anna, Alitec, Consorzio TICom e I2T2.

Le imprese e gli organismi di ricerca che sviluppano il Progetto SISSI, sono membri di POLIS.

Joomla 2.5 Templates designed by Web Hosting Reviews